Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Marco Cruciani

Marco Cruciani

Pensieri in libertà


Il teatro, per esempio.

Pubblicato da Marco Cruciani su 20 Marzo 2014, 14:00pm

Il teatro, per esempio.

Succede spesso. Ci accorgiamo di quanto siano importanti certe “cose” quando non le abbiamo. I bambini non sono tutti uguali e non tutti riescono a gestire certe situazioni con la stessa disinvoltura. Per esempio, c’è una fase nella loro vita scolastica, che rappresenta una piccola-grande prova: quel momento in cui si passa dall’interrogazione dal banco a quella alla cattedra. Ecco, questo passaggio da quella sorta di “cuccia” che è il gruppo, l’essere in mezzo agli altri, fra i banchi… al “palcoscenico-cattedra", non tutti lo gestiscono emotivamente allo stesso modo. Per molti non c’è nessuna differenza, per altri può presentare qualche inevitabile difficoltà. Il cuore in gola, le mani che sudano, la sensazione di paura che ti assale… Per esperienza vissuta col primo figlio, siamo convinti che fare teatro a scuola, sia fondamentale anche per vivere bene questo piccolo "traumatico" passo… dal banco alla cattedra. Dove devi “recitare” davanti a tutti e alla maestra in primis, dove oltre ad aver studiato devi anche controllare la parte emotiva di te per raccontare quello che sai ! Parlare in pubblico, anche davanti ad un piccolo pubblico come quello dei tuoi compagni di classe non è facile. Per questo siamo convinti che l’attività teatrale sia l’ideale supporto per porsi, come piccoli attori, sul palcoscenico dell’interrogazione. Con la giusta postura, il giusto tono di voce, la capacità di dominare le proprie emozioni e paure, e rendere al massimo delle proprie possibilità. Questa piccola ma importante lezione spesso la capisci “dopo”. Lì per lì, quando i tuoi figli la vivono, quando studiano un copione, forse non le dai la giusta importanza. Ma quando arriva il momento di salire sul palco e scopri di non essere “allenato” capisci… Per nostra esperienza l’attività teatro a scuola è fondamentale. Ma chi vive la scuola oggi sa che ci sono mille problemi, mille situazioni che non vanno, orari sempre più ridotti, fondi azzerati, priorità ineludibili. La scuola fa molto, gli insegnanti, fanno il massimo nelle condizioni in cui sono anche costretti ad operare. E dove non arriva la scuola ci proviamo noi genitori, come possiamo. Provando, per esempio, a dare ai nostri figli strumenti utili per salire su questo primo palcoscenico… E anche perché nella vita, essere buoni “attori”, tornerà utile. La vita è una grande recita, che ci chiede di saper interpretare tanti ruoli diversi. Per questo, anche se non capiterà di farlo per vincere un Oscar, sarà utile saper recitare. Restando se stessi, con la maschera giusta per ogni occasione…

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

Archivi blog

Post recenti