Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Marco Cruciani

Marco Cruciani

Pensieri in libertà


Cosa tiene accese le stelle

Pubblicato da Marco Cruciani su 15 Marzo 2016, 20:38pm

Cosa tiene accese le stelle

Ci sono libri che ci incuriosiscono. Che ci attraggono come calamite… Che fin dal momento in cui ne leggi il titolo, sai che te li ritroverai tra le mani, prima o poi. “Cosa tiene accese le stelle” di Mario Calabresi, è uno di questi. Un inno al “ce la possiamo fare, proprio coltivando le nostre aspirazioni” che andrebbe fatto ascoltare soprattutto ai nostri ragazzi, cui dobbiamo dare speranze e sogni, piuttosto che trasmettere le nostre frustrazioni o, peggio ancora, le nostre paure.

Ma questo pezzo, tra l’altro il primo del 2016, dopo una lunga pausa, non è una recensione. E’ piuttosto una riflessione sui tanti percorsi che hanno caratterizzano gli ultimi mesi. Un lungo cammino che dall’inizio della scorsa estate ha visto tante cose cambiare, tanti luoghi e situazioni, così come sono forse cambiate tante persone con cui abbiamo condiviso esperienze anche importanti. Normale, fisiologico. Forse addirittura scontato. Cambiamo tutti, giorno per giorno.

E’ il campionato della vita, che ti chiede di affrontare ogni tipo di “avversario”. Un torneo quotidiano dove ci sono partite facili e match complicati. Quelli più difficili, quelli peggiori, si giocano contro avversari scorretti, sleali, che pur di “vincere”, di portare a casa qualche tipo di risultato aggirano le regole, usano ogni forma di “doping” pur di conquistare il traguardo che si sono prefissi. Chissà poi quale è, davvero, il loro obiettivo… Potere, lustro, rispettabilità sociale, denaro facile ? Mah… In ogni caso, conta questo loro vincere. Non importa come. Giusto, in fondo. Come è giusto che pure queste partite vadano giocate. Perché sono utili, formative. Fanno esperienza, fanno crescere la tua squadra. La compattano, la rendono più forte.

Ed è proprio quando affronti le partite più dure che devi tenere accese le stelle. Non devi spegnere nulla di te, non devi smettere di sorridere, di essere la persona pulita che sei, di essere te stesso, continuando a credere fermamente, ferocemente nei tuoi principi.

Dobbiamo essere NOI, con la nostra forza, col nostro coraggio, con la voglia di andare avanti sempre e comunque, a tenere accese le stelle e con esse la speranza che il futuro possa essere migliore. Magari, in qualche futuro lontano, può anche succedere che, chi si è “dopato” per batterti, venga smascherato e considerato per quello che è realmente. Un bluff può forse durare in eterno ? Difficile. Se dura, però, buon per chi l’ha realizzato. In fondo, non ce ne importa poi molto.

Ciò che dobbiamo fare è continuare a tenere accese le stelle. Sperare e pensare che a fronte di quelli che ti tolgono qualcosa, ti danneggiano, ti fanno del male, complicano il giusto il tuo camino e quello delle persone che ami, ci sarà sempre qualcosa o qualcuno che cancellerà il dolore e ti porterà dove pensavi fosse giusto andare. E’ una speranza che dobbiamo tenere sempre viva, per poter passare dalle aspirazioni alla realtà. In tutti i campi sui cui la vita ti chiama a giocare. Tra le mura di casa tua, sui banchi di scuola o sotto le volte di un palasport, giusto per fare qualche esempio.

Dobbiamo tenere accese le stelle, insieme. Anche quando sono nascoste dietro le nuvole. Poi, quando il cielo tornerà sereno, quando le cose torneranno al loro posto, quando toglierai certe “gobbe” dal pavimento, quando vincendo le tue paure riprenderai in mano un pezzo di carta rosa e soprattutto la tua vita, quando uscendo da scuola ritroverai il sorriso, quando il valore della maturità dei tuoi sedici anni sarà riconosciuto in modo tangibile, quando qualcuno si accorgerà che in quello che fai c’è ancora la stessa passione di quando hai iniziato, allora alzare gli occhi verso il cielo di una notte serena e guardare le stelle, sarà ancora più bello.

Non dimentichiamoci mai di tenere accese le stelle. Siamo noi, con il nostro essere a tenere accese le stelle. Stringiamoci forte e facciamo ancora luce… Ancora luce.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

Archivi blog

Post recenti