Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Marco Cruciani

Marco Cruciani

Pensieri in libertà


Non è mai un errore

Pubblicato da Marco Cruciani su 4 Maggio 2015, 14:30pm

Non è mai un errore

Pensieri in libertà. Si chiama così questa cosa, questo diario, questi appunti sparsi che fermano emozioni, ricordi, gioie e dolori che ci accompagnano in questo viaggio della vita in cui siamo stati catapultati un bel po’ di tempo fa. Lo sono anche questi, ovviamente. Pensieri in libertà, forse più confusi di altre volte. Senza la pretesa di essere “lezione”, Vangelo o chissà cosa. Sono soltanto pensieri ed emozioni “di passaggio”.

Questi arrivano in una sorta di time-out, necessario, come avviene per tutte le squadre che stanno giocando la loro partita e hanno bisogno di prendersi una pausa per rimettere a posto qualche dettaglio. Per continuare a giocare nel miglior modo possibile, dando sempre il massimo di se stessi. Un time out per volgere lo sguardo al tempo passato, agli ultimi mesi trascorsi. Mesi di eventi, scelte, parole, fatti, che hanno reso tutto molto intenso e, come sempre, molto vissuto, pieno di tutto. Perché, come su una tavola imbandita, non ci sono solo le “portate” da gustare o da mandare giù con avidità, quasi senza accorgersi di cosa si sta mettendo in bocca. Ci sono anche altre cose… Ci sono i profumi, i dettagli, gli accessori che abbelliscono la tavola. Ci sono le tovaglie e i tovaglioli… le posate e i bicchieri… Per dire che, di solito, cerchiamo di fare attenzione un po’ a tutto. Agli sguardi, alle occhiate, ai sorrisini, alle mezze parole, alle smorfie. Mica solo a ciò che è più evidente e che spesso, paradossalmente, potrebbe essere anche ciò che c’è di più finto. Per cui, abbiamo visto, assaporato, annusato molte cose. E non tutte sono state piacevoli, anzi. Negli ultimi mesi, alcune cose non hanno funzionato. Ci sono state diverse situazioni che non ci sono piaciute. C’è stato tutto e l’esatto contrario. Ci sono state tensioni, polemiche, discussioni. Per certi aspetti, è stato necessario persino “cambiare pelle”, cambiare il nostro modo di essere. E’ per questo che, quando arriva il time out, non puoi non chiederti anche se ne sia valsa davvero la pena… Se ha avuto un senso andare a ricercare certe “vittorie” e trovarci un retrogusto amaro capace di smorzare anche… i colori più accesi. Ma, più di tutto, è stato doloroso vedere qualcosa cambiare… Vedere come cambiano i rapporti tra le persone. Doloroso e inevitabile. Perché non sempre possiamo percorrere le stesse strade. A volte alcuni di noi hanno percorsi obbligati, oppure devono andare controcorrente, rischiando di restare soli. Come dice una vecchia canzone “le vite ci cambiano, ci separano e ci oppongono”. E’ la parte complicata di questa grande faccenda chiamata vita. Ma non è mai facile prendere una “strada diversa”, non la imbocchi mai a cuor leggero: passi per la porta stessa dei dubbi, facendo la giusta dose di fatica. E forse anche per questo “capirsi” potrebbe non essere complicato. Ma non lo possiamo pretendere, così come non sempre noi stessi riusciamo a capire le ragioni dell’altro. E’ un gioco che funziona così. Quel gioco in cui sai benissimo che si può “non parlarsi più” ma anche “non scordarsi mai”…

Il time out è agli sgoccioli. Molte volte si pensa a qualcosa, ad un nome da dare alle cose. Il nome, in questo caso è “esperienza”. Tutto ciò che finisce nel nostro bagaglio, che abbiamo imparato – perché non si smette mai di farlo - e che tornerà utile per il futuro. E il fare esperienza, non è mai un errore. E’ vivere. E’ cercare se stessi, una strada, un senso, un amore. E’ aggiungere nuove tessere al mosaico di quello che siamo, attraverso le scelte che facciamo, insieme alle persone che incontriamo durante il viaggio, quelle che ti danno e quelle che tolgono. Esperienza è fare e metterci sempre passione… Perché se ci metti passione, sentimento, l’istinto e il cuore, sei sicuro di aver dato tutto, anche a costo di sbagliare… Passione è dare senza risparmio, senza aver nulla da rimproverarti. Noi ce l’abbiamo messa sempre. A costo di sbagliare. Era anche questo amore. E forse alla fine è proprio vero: se hai amato era amore e non è mai un errore...

Commenta il post

Archivi blog

Post recenti