Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Marco Cruciani

Marco Cruciani

Pensieri in libertà


Si, sarà ancora Grifo !

Pubblicato da Marco Cruciani su 21 Luglio 2014, 13:10pm

Si, sarà ancora Grifo !

Poi ci sono quelle stagioni strane, difficili, in cui la luce non si accende, rimane fioca, pallida. Stagioni che ti lasciano quella sensazione… come di un urlo che è rimasto strozzato in gola. Campionati in cui il sogno in fondo sembra talmente “piccolo“, che non puoi non raggiungerlo: è lì, poco lontano, poco distante, mica ce lo lasceremo sfuggire… E invece no, non funziona, non succede, non va. La luce non si accende. Rimane un’intermittenza in cui, la “fase buio”, arriva sempre nel momento sbagliato. E alla fine ti restano in mano le occasioni perse, i treni su cui non sei salito quando avevi già il biglietto in mano. E’ stata un po’ così, a nostro modestissimo parere, la stagione della Grifo Volley Perugia nel campionato di serie B2 maschile 2013-2014. Chiusa ad un soffio, a soli tre punti, da una salvezza rimasta troppo a lungo lì, a portata di mano, e mai conquistata. Il simbolo di un torneo sfortunato è forse la metà del giorno di ritorno; quella che resta la fase migliore, con tre vittorie consecutive su Chieti, Orte e Collemarino. Quelle che la salvezza, il decimo posto, l’hanno fatta toccare davvero. Con quegli otto punti i biancorossi sono saliti sul decimo gradino. Ma appena sette giorni dopo, nello scontro diretto di Pisa (che finirà per salvarsi sul campo, proprio ai danni della Grifo), i toscani hanno avuto la meglio con un nettissimo 3 a 0, risalendo loro al decimo posto e rimandando all’inferno i grifoni del volley. Alla fine, le successive vittorie contro Roma7 e Pescara, avversari messi molto meglio in classifica, non serviranno. Peseranno di più, altre cadute forse evitabili. Poche, ma determinati. Un peccato, il risultato del campo, per un team, quello guidato da Andrea Bettini, partito con grande entusiasmo, con un bel progetto anche di comunicazione e di marketing, come difficilmente se ne trovano pure in categorie superiori. E con uno stile che, nonostante i risultati sul campo non fossero brillanti, è rimasto qualitativamente immutato. E’ mancata in campo quella che potremmo chiamare “chimica”, ma fuori, Perugia, col marchio Grifo Volley, col Grifo sulle maglie ed un solo sponsor etico - la Fondazione ANT - è stata lo stesso un esempio. Ha dato un segnale, una lezione di cui si dovrebbe tenere conto in mondo come quello della pallavolo, che adotta sempre più spesso sistemi che generalmente non gli sono propri. Esoneri e mezze rivoluzioni non mancano nemmeno sottorete. Invece la Grifo Volley Perugia è partita con un gruppo, con uno staff, e con loro, con gli uomini scelti ad inizio stagione, ha lavorato fino in fondo, senza isterismi, senza sterzate clamorose, senza scelte drastiche. Certo alzando la voce, certo provando ad ottenere il massimo da un gruppo che aveva le carte in regola per raggiungere l’obiettivo minimo. Mai rassegnata, sempre convinta che la scintilla, la luce, si sarebbe accesa con continuità. Ma non ce l’ha fatta. Se devo descrivere il volto della delusione - in una stagione 2013-2014 per altri versi ricca di emozioni e di successi – non possono non tornarmi in mente le parole e il volto di Andrea Bettini dopo l’ultima partita stagionale, al Palasport di San Marco. La delusione era lì, vera, ma pulita e sincera una volta di più. Sabato scorso, la nuova stagione ha mosso i primi passi. Regalando crediamo, proprio ad Andrea, una gran bella soddisfazione. Nel girone F della B2 maschile ci sarà ancora il marchio della Grifo Volley Perugia. Ne aveva il diritto e lo ha ottenuto. Può partire una nuova avventura, un nuovo campionato nazionale, orgogliosamente perugino dalla testa, ai piedi. E perugino nel cuore. Magari quel cuore che porterà Andrea a giocare di più su altri campi… Quelli della vita quotidiana a volte richiedono tutte le tue energie e quelli dove si gioca con un pallone ed una rete in mezzo… forse devono aspettare. Ma sabato Andrea ha vinto il suo campionato. E’ stato premiato anche il suo stile. E non è poco. Anzi. Magari sarà un peccato non vederlo con la solita costanza al palasport. Ma ovunque lo porterà la vita, la sua presenza sarà un dono prezioso. In bocca al lupo Andrea ! A te e alla tua Grifo Volley Perugia ! In ogni caso… buon campionato !

Commenta il post

Archivi blog

Post recenti