Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Marco Cruciani

Marco Cruciani

Pensieri in libertà


Oltre l'impossibile

Pubblicato da Marco Cruciani su 20 Aprile 2014, 10:00am

Oltre l'impossibile

Undici gare di regular season, una di Coppa Italia (partita secca dei quarti di finale), tre dei play off scudetto. Quindici partite complessive, quindici vittorie. Quarantacinque set vinti, solo undici persi. E solo due volte, tra le mura amiche del PalaBanca, la Copra Elior Piacenza, per vincere, è dovuta arrivare al quinto set: l’8 gennaio, all’ultima del girone di andata contro Macerata e otto giorni fa, proprio contro la Sir, in gara tre della semifinale scudetto. Ma la sostanza, una sorta di sentenza, dice che al PalaBanca non si passa. Almeno per le avversarie italiane di Simon e compagni. L’unica che in questa stagione è riuscita a violarlo, il PalaBanca, è lo Zenit Kazan di Nikola Grbic che, nella gara di andata dei play off a 6 della Champions League, ha superato gli emiliani con un secco 3 a 0, lo scorso 6 febbraio. Ai russi è toccato il privilegio di interrompere un’imbattibilità che durava da quasi un anno, ovvero dal 24 febbraio 2013. Oltre l’impossibile. La Sir della meraviglie dovrà compierne un’altra, di meraviglie; un’altra impresa impossibile come può esserlo per la “piccola” Perugia pensare di chiudere la regular season al terzo posto o conquistare la Finale di Coppa Italia. Come dite ? L’abbiamo fatto ? Noi terzi ? Noi in finale dei Coppa Italia ? Noi in Champions League ? Appena alla seconda stagione di A1 del “nuovo corso” perugino del volley maschile ? Ma, allora, questa squadra può farlo ! Può superare davvero anche quella porta, quella strettissima dell’impossibile… Sembrava impossibile, dal pronostico chiuso, questa semifinale scudetto. Mai avevamo battuto Piacenza. Ci siamo riusciti due volte, li portiamo forse meno baldanzosi di qualche settimana fa a giocarsi lo spareggio per accedere alla finale scudetto. Un traguardo, quello della sfida che assegna il titolo di Campione d’Italia, che, giova ripeterlo, Perugia merita come Piacenza. Se la giocheranno alla pari, la possibilità di arrivarci. Saranno ancora piccoli dettagli a fare la differenza. Al PalaBanca non ci saranno tanti perugini che avrebbero voluto esserci. O forse ce ne saranno più del previsto… Vedremo. Certo è, che la bolgia dell’Evangelisti, non è stata ininfluente nelle due vittorie perugine. Sulle ali poderose dei Block Devils, sulle ali dei grifoni della pallavolo, hanno soffiato a migliaia… Virtualmente, saranno gli stessi, forse anche di più. Ci crediamo ? Di più. Perugia può farcela, la Sir non ha più paura (mai avuta…) di Piacenza, non ha più paura di Simon, di De Cecco, dei suoi tanti campioni. Perugia ha i suoi, immensi, di campioni, guidati da un grande condottiero come Boban Kovac. Campioni che possono diventare eroi, entrare ancora di più nel mito, nella leggenda. Dovranno andare oltre l’impossibile. Compiere un’impresa di cui sono capaci. Perugia c’è. Perugia l’ha già fatto. E’ andata oltre l’impossibile nella stagione 2006/2007, con le fantastiche ragazze della Sirio. Chiusero la regular season al quinto posto, giocarono tutti i play off col fattore campo contro: vinsero lo Scudetto. Volete l’impossibile ? Ne siamo maestri. Andiamo a prenderci un’altra stella. Quelle impossibili da raggiungere, sono sempre le più belle…

Commenta il post

Archivi blog

Post recenti